Personal tools
You are here: Home zona 5 Materiali dalla zona 5 Iniziative per il 29 settembre
« July 2017 »
Su Mo Tu We Th Fr Sa
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031
 
Document Actions

Iniziative per il 29 settembre

by redazione — last modified 2010-09-20 16:31

Il Forum Sociale Europeo nella sua sessione sull'educazione ha proposto il 29 settembre (e la relativa settimana) come giornata europea di mobilitazione a difesa della scuola pubblica.

APPELLO DI RETESCUOLE PER IL 29 SETTEMBRE
ai sindacati e ai collettivi studenteschi

Il Forum Sociale Europeo nella sua sessione sull'educazione ha proposto il 29 settembre (e la relativa settimana) come giornata europea di mobilitazione a difesa della scuola pubblica. I processi di privatizzazione in corso sono assai simili nella gran parte dei Paesi europei. Alla definizione di questa data hanno concorso per quanto riguarda l'Italia la Cgil, i sindacati di base e i movimenti lì presenti. Il 4 luglio si è riunita a Parma l'assemblea nazionale dei movimenti a difesa della scuola pubblica, cui hanno partecipato anche i comitati milanesi. Là si è scelto tra l'altro di sostenere il 29 settembre come principale giornata di mobilitazione nazionale contro i tagli Gelmini-Tremonti e i giorni immediatamente successivi. L'assemblea delle scuole del milanese riunitasi il 7 settembre ha fatto propria la scadenza del 29. I coordinamenti di zona si riuniranno questa settimana e la prossima per decidere delle azioni simboliche nei luoghi più trafficati dei propri quartieri per il pomeriggio-sera del 29. Questa è stata la genesi della data.

Il mondo della scuola, stravolto dai tagli, ha fatto sentire la propria voce ancor prima che iniziasse formalmente l'anno scolastico. I precari hanno dato vita a forme di protesta spesso estrema che hanno costretto i media a tornare a parlare di scuola. L'11 a Milano c'è stata una manifestazione di successo, organizzata dai precari e che ha visto in piazza tutti i soggetti del mondo della scuola, compresi gli studenti. La Gelmini non può più raccontare storie, la realtà nuda e cruda delle sue riforme è sempre più evidente. Occorre dare continuità e maggior visibilità a questo movimento e pensiamo che ciò possa passare anche attraverso un rafforzamento della giornata del 29.

Se i sindacati indicessero assemblee durante quella mattina e gli studenti fissassero per quella data la loro prima manifestazione, si creerebbe una situazione in cui dalla mattina alla sera tutta Milano sarebbe in movimento in difesa della scuola pubblica. Vi chiediamo di riflettere su questa possibilità.

Retescuole