Personal tools
You are here: Home Comitato CremonaZappa PER UNA SETTIMANA DI 6 GIORNI
Document Actions

PER UNA SETTIMANA DI 6 GIORNI

by Roberta Respinti last modified 2013-06-19 22:14

L’ipotesi prospettata dalla Provincia di Milano di condensare l’orario delle scuole superiori solo su cinque giorni e non più su sei, come è attualmente, desta veramente molte perplessità.

Per una settimana di sei giorni

 

 

 

L’ipotesi prospettata dalla Provincia di Milano di condensare l’orario delle scuole superiori solo su cinque giorni e non più su sei, come è attualmente, desta veramente molte perplessità.

 

L’orario scolastico varia dalle 27 ore del biennio alle 30 o 34 (PNI) ore settimanali nel caso del trienno.

 

Tutto ciò significherebbe un impegno a scuola di ragazzi e ragazze fino alle ore 14 o in alcuni casi fino alle 15!

Si può ben immaginare quale possa essere la concentrazione e l’attenzione di una persona alla sesta o settima ora (ottava anche in alcuni casi) e quale impatto possa avere sulla didattica.

 

In questo modo anche il rientro a casa a metà pomeriggio – senza contare gli orari ancor più dilatati per gli studenti che abitano distanti - penalizzerebbe notevolmente le ore da dedicare allo studio individuale, parte essenziale e indispensabile – almeno 4 ore al giorno consigliavano i docenti durante gli open-day – per l’elaborazione delle materie e la loro assimilazione e rielaborazione individuale.

Soprattutto nei casi di un liceo, dove all’esigenza della quantità si somma anche la componente di qualità di conoscenze da elaborare.

 

Anche eventuali pomeriggi di rientro penalizzerebbero la gestione della propria giornata di impegno scolastico necessariamente fuori casa con pasti frettolosi con costi ulteriori e rinuncia per ovvie questioni di tempo ad attività extra-scolastiche di tipo culturale, sportivo, associazionismo etc etc … all’interno e all’esterno della struttura scuola.

 

Già altri licei come il Parini, il Beccaria, il Carducci e il Berchet hanno risposto no a questa ipotesi, definita dal preside di quest’ultimo come: “una settimana da apnea insostenibile. Un accanimento.”

E l’immagine rende bene l’idea.

 

Noi genitori e studenti de l Liceo Cremona chiediamo fortemente che venga lasciato un “tempo vivibile” e un “tempo dignitoso” alla didattica, allo stare a scuola, allo studio individuale ben articolato nel corso della settimana, per poter reggere meglio l’impatto di un studio che – per fortuna – in questa scuola è di qualità ma anche di grosso impegno e coinvolgimento.