Personal tools
You are here: Home SenagoScuole Commenti Che cosa significherà il taglio dei fondi per il Miglioramento dell'Offerta Formativa
Document Actions

Che cosa significherà il taglio dei fondi per il Miglioramento dell'Offerta Formativa

by Comitato Buona Scuola — last modified 2012-12-07 13:58

I fondi MOF verranno tagliati della metà per compensare il mancato introito derivante dal ritiro del provvedimento che avrebbe elevato le ore frontali dei professori da 18 a 24. A che cosa rinunceranno le scuole di Senago?

 
 

I Fondi MOF servono (forse dovremmo dire "servivano") a pagare le ore di Commissione e le Funzioni Strumentali.

Le Commissioni sono gruppi volontari di insegnanti che decidono di svolgere un lavoro di miglioramento e ricerca al di là delle prestazioni obbligatorie che sono: le ore "frontali", quelle di ricevimento e colloquio con i genitori, quelle di Collegio Docenti, assemblee di plesso, progettazione didattica, ma anche preparazione delle lezioni, degli spazi, dei materiali, correzione degli elaborati.

Questi gruppi di lavoro svolgono una funzione importante: per esempio, preparano un transito il meno traumatico possibile per gli alunni che passano da un grado di scuola ad un altro. Oppure, si occupano dell'ottimizzazione dell'azione nei confronti dei diversamente abili.

Oppure ancora, studiano i disturbi specifici dell'apprendimento e forniscono agli altri docenti un supporto per riconoscerli e progettare gli interventi opportuni. Oppure, elaborano i documenti costitutivi dell'identità culturale della scuola.

Se mancheranno i soldi per pagare le persone che si prestavano a svolgere questi lavori, la conseguenza è semplice: essi non verranno più svolti.

Fanno parte di questa categoria di prestazioni professionali anche le Funzioni Strumentali: si tratta di incarichi che i Collegi Docenti conferiscono ai docenti affinché raggiungano un certo obiettivo di miglioramento della scuola. Potrebbe essere, per esempio, il caso di chi si occupa di autovalutazione dell'Istituto, oppure il caso di docenti che svolgono una funzione di ulteriore supporto dell'azione che l'Istituto svolge in favore dell'integrazione e dell'istruzione dei soggetti disabili.

Ogni Istituto può, in realtà, "disegnare" un sistema di Commissioni e Funzioni Strumentali diverso ed adatto all'identità ed alle necessità dell'Istituto.

Ecco, dimezzando i fondi non si riuscirà più a svolgere questo tipo di lavoro.

I mezzi di informazione pronosticano una riduzione significativa dei fondi MOF (di un quarto, di metà, a seconda della fonte) e la FLC Cgil prevede che essi verranno del tutto annullati entro il 2014, magari rendendo obbligatorie alcune prestazioni attualmente finanziate dai fondi MOF.

Oggi, nessuno può dire a quali azioni -precedentemente finanziate con i fondi MOF- dovranno rinunciare gli Istituti senaghesi.

Dovranno esprimersi i Collegi dei Docenti ed indicare in che modo verranno tagliate le attività, dando la precedenza a qualcuna di esse e sacrificandone altre. Successivamente sarà la trattativa tra Rappresentanze Sindacali e Dirigenti a determinare la distribuzione delle risorse rimanenti tra le attività indicate dai Collegi.

Quello che è certo è che si tratterà di tagliare, ancora, ciò che concede alle nostre scuole  una visuale ampia,  ciò che premette di fare scelte di spessore culturale.

 

Dite voi se a questo governo interessa la qualità della scuola. Ne hanno cianciato a vanvera. Ma come si fa a sostenere che la scuola andrà valorizzata, se si procede con il taglio di tutto quello che potrebbe qualificarla?