Personal tools
You are here: Home La parola alle maestre Introduzione a tre narrazioni
Document Actions

Introduzione a tre narrazioni

by Maestre in ricerca e in movimento — last modified 2013-01-02 22:46

Tre maestre, tre narrazioni, tre aspetti differenti del valutare: la pluralità delle scritture può aiutare, chi legge, a sentire un’eco con la propria esperienza.

Lucia: mostra come è cambiata negli anni la modalità di valutazione del percorso di una stessa alunna, Matilde.

Questo scritto racconta la tentazione al ridurre, all'omologazione (“come fanno in altre scuole”): i passaggi sono manifesti, visibili, attraverso esempi reali.

 

Silvia: racconta di come cambiano le condizioni dell’atto di valutare quando si passa dall'essere insegnante in 8 classi ad esserlo principalmente in una sola. Il punto d'osservazione è un altro: da poche ore per ogni classe all’incontro quotidiano, da “lontano” a “vicino”. Dice di come la misura tempo sia fondamentale per lo scambio con bambine e bambini, con le colleghe e come questo scambio possa generare conoscenza e un cambiamento nelle pratiche valutative.

 

 Silvana: riporta il dialogo interiore, spesso controverso, contraddittorio, a volte anche sofferente, per trovare la giusta mediazione nell’atto del valutare tra noi e ciò che ci circonda (bambini e bambine, genitori, griglie d'istituto, tabulazione di verifiche, valutazioni di altre colleghe, presidi...). Può accadere, cercando di tenere insieme tutto, di praticare metodi valutativi molto differenti tra loro: valutazione sul quaderno con faccine sorridenti o tristi; auto-valutazione; valutazione numerica sui documenti ufficiali; valutazione a volte numerica, a volte discorsiva (con commenti e suggerimenti) sulle prove di verifica: in un caso per creare una corrispondenza con i voti in pagella, nell'altro per mostrare meglio i progressi.