Personal tools
You are here: Home Napoli attualità sotto il vesuvio LE LOTTE DEGLI STUDENTI NON SI SGOMBERANO
Document Actions

LE LOTTE DEGLI STUDENTI NON SI SGOMBERANO

by barbara pianta lopis last modified 2011-12-01 13:58

Anche quest’anno il movimento studentesco non si è tirato indietro dal ribadire il diritto allo studio negato dalle ultime riforme in materia di istruzione volte a distruggere la scuola pubblica e la possibilità di garantire un futuro a tutti gli studenti .




Anche quest’anno il movimento studentesco non si è tirato indietro dal ribadire il diritto allo studio negato dalle ultime riforme in materia di istruzione volte a distruggere la scuola pubblica e la possibilità di garantire un futuro a tutti gli studenti . La mobilitazione studentesca e la volontà di pretendere i propri diritti viene negata ogni giorno co......n atti intimidatori e repressivi di ogni tipo . I dirigenti scolastici garantiti e forti della autonomia scolastica e del loro ruolo di presidi- manager non risparmiano minacce e soprusi nei confronti degli studenti delle proprie scuole fino ad arrivare ad atti gravissimi come quello di avvertire e sollecitare le forze dell’ordine ad atti repressivi come sgomberi , denunce e arresti . Gli studenti chiedono che nelle proprie scuole venga messa in atto una didattica alternativa che favorisca a pieno la loro crescita culturale e li prepari alla vita reale e non solo ad un mero mercato del lavoro fatto di sfruttamento e disperazione . Gli studenti del G.B Vico coordinati con gli studenti del I.T.G. Porzio hanno portato un livello di radicalità nelle proprie scuole occupandole per quanto detto sopra . Le minacce e la repressione non sono mancate infatti ieri 30\11\11 gli studenti del G. B . Vico sono stati minacciati prima dal proprio dirigente Maria Clotilde Paisio spalleggiata da un gruppo ristretto di genitori che con toni intimidatori cercavano di far abbandonare l’istituto , fiancheggiati dalle forze dell’ordine , le quali non hanno perso occasione di innalzare il clima di tensione . Un episodio ancora più grave si è verificato stamattina 1\12\11 al I. T . G Porzio dove sgomberata la scuola dalle forze dell’ordine tre ragazzi sono stati fermati , portati in questura e denunciati .Casi analoghi si sono verificati in altre scuole quali l’istituto Garibaldi ed il Settimo Itis  Di fronte a questo clima repressivo le lotte degli studenti non si fermeranno ma si uniranno ancora più forti per ribadire insieme il loro NO ALLA REPRESSIONE !

Studenti del G . B . Vico e studenti del I . T . G . Porzio