Personal tools
You are here: Home Coordinamento zone 6/7 Piazza sicilia aderisce all'iniziativa SCHISCETTA DAY
Document Actions

Piazza sicilia aderisce all'iniziativa SCHISCETTA DAY

by Marta Bianchi — last modified 2010-02-25 22:20

Il giorno 26 febbraio i nostri bambini andranno a scuola con la propria schiscetta, un sacchettino bianco contenente il pranzo al sacco, e con una comunicazione scritta rivolta ai docenti dove i genitori chiederanno che ai propri figli non venga somministrato il pasto fornito dalla Milano Ristorazione ma quello portato da casa. La decisione deriva dalla necessità di levare una voce nei confronti di un servizio e di un’azienda che: * Per la stagione 2009/2010 ha quasi raddoppiato le rette senza un proporzionale aumento della qualità dei prodotti e del servizio. * Continua a proporre alcuni piatti qualitativamente scadenti e poco accettati dai bambini (hamburger, polpette, crocchette di totano- tutti cibi precotti e preconfezionati), nonostante le segnalazioni di non conformità delle Commissioni Mensa. * Acquista all’estero sempre più prodotti (mozzarella, carne, verdure surgelate, anche quando di stagione). * Mancata fornitura di prodotti a km zero e prodotti BIO utilizzati in quantità minima, nonostante grande richiesta delle Commissioni Mensa.

Il giorno 26 febbraio i nostri bambini andranno a scuola con la propria schiscetta, un sacchettino bianco contenente il pranzo al sacco, e con una comunicazione scritta rivolta ai docenti dove i genitori chiederanno che ai propri figli non venga somministrato il pasto fornito dalla Milano Ristorazione ma quello portato da casa.
La decisione deriva dalla necessità di levare una voce nei confronti di un servizio e di un’azienda che:

* Per la stagione 2009/2010 ha quasi raddoppiato le rette senza un proporzionale aumento della qualità dei prodotti e del servizio.
* Continua a proporre alcuni piatti qualitativamente scadenti e poco accettati dai bambini (hamburger, polpette, crocchette di totano- tutti cibi precotti e preconfezionati), nonostante le segnalazioni di non conformità delle Commissioni Mensa.
* Acquista all’estero sempre più prodotti  (mozzarella, carne, verdure surgelate, anche quando di stagione).
* Mancata fornitura di prodotti a km zero e prodotti BIO utilizzati in quantità minima, nonostante grande richiesta delle Commissioni Mensa.