Personal tools
You are here: Home Coordinamento zone 6/7 Cosa è successo durante l'incontro con il Provveditore
Document Actions

Cosa è successo durante l'incontro con il Provveditore

by elena silva last modified 2011-04-06 10:40

Il giorno martedì 5 aprile 2011, una rappresentanza di genitori del “Coordinamento comitati genitori e docenti in difesa della scuola pubblica - Zone 6 e 7 di Milano” ha consegnato presso il Provveditorato oltre 1000 lettere d'Amore per esprimere la preoccupazione su un tema a loro molto a Cuore: la Scuola Pubblica. In quell’occasione alcuni genitori sono stati ricevuti dal dottor Luca Volontè (Dirigente dell'Ufficio Scolastico Regionale ) e dalla dottoressa Di Blasi (Funzionaria), in un clima di reciproco ascolto e rispetto, per discutere dei calcoli di fabbisogno e di ripartizione di organico per le scuola primarie.

Il giorno martedì 5 aprile 2011, una rappresentanza di genitori del
“Coordinamento comitati genitori e docenti in difesa della scuola
pubblica - Zone 6 e 7 di Milano” ha consegnato presso il
Provveditorato oltre 1000 lettere d'Amore per esprimere la loro
preoccupazione su un tema a loro molto a Cuore: la Scuola Pubblica.

In quell’occasione alcuni genitori sono stati ricevuti dal dottor Luca
Volontè (Dirigente dell'Ufficio Scolastico Regionale ) e dalla
dottoressa Di Blasi (Funzionaria), in un clima di reciproco ascolto e
rispetto, per discutere dei calcoli di fabbisogno e di ripartizione di organico
per le scuola primarie.
Il Dottor Volontè chiarisce come l'espletamento delle sue funzioni sia
subordinato ai principi numerici e matematici chiaramente espressi
nella legge Finanziaria 133/2008 ed alla necessità di adeguamento di
alcune situazioni difformi nell'intera regione rispetto alla
ripartizione del tempo scuola di 40 ore nelle diverse provincie;  in
ragione di questi principi non ha la possibilità di garantire
l'assegnazione di due insegnanti per ogni sezione a tempo pieno, come
enunciato nel comma 7, art. 4 del DPR 89/2009.
Quindi, il Dott. Volontè chiarisce che il fabbisogno di docenti in
14.344 unità espresso dall’ Ufficio Scolastico Regionale - cifra alla
quale garantisce di arrivare nell'assegnazione degli organici di fatto
– è calcolato a tutela del monte ore previsto, ma non in previsione
dell'assegnazione di due docenti per sezione.
I genitori d'altra parte ribadiscono la loro inderogabile richiesta
dei due insegnati previsti come elemento minimo fondante di una scuola
di qualità.
L'incontro si conclude con il riconoscimento dell'impossibilità di
aderire alla richiesta dei genitori i quali chiedono al Dott. Volontè
di riferire nelle sedi adeguate il profondo disappunto dei genitori
nel vedere disattesa una norma espressa in una legge dello Stato.
Il “Coordinamento comitati genitori e docenti in difesa della scuola
pubblica - Zone 6 e 7 di Milano” si impegna quindi nella propria
campagna di informazione e contrasto in merito alle criticità della
scuola pubblica in amorevole difesa della stessa.
Per maggior informazioni, contattare:

Gabriella D'Avanzo – Cell. 02435580 - comitatozone6e7@gmail.com
Sabina Uberti Bona – Cell. 3398385914 - comitatozone6e7@gmail.com
Rosario Cosenza – Cell. 3391589314 - comitatozone6e7@gmail.com
Michele Cossa – Cell. 3483181576 - comitatozone6e7@gmail.com