Personal tools
You are here: Home Bilanci in rosso Un Baule pieno di ...
Document Actions

Un Baule pieno di ...

by Francesco Mele last modified 2009-05-05 00:19

un'esperienza da diffondere in tutte le province

Ciao a tutte e tutti, il 18 aprile scorso a FI ho preso l’impegno di preparare qualcosa che potesse servire a diffondere l’esperienza che stiamo vivendo in provincia di Modena dove abbiamo costituito un Coordinamento provinciale dei presidenti dei CdI e dei Comitati Genitori. Io non sono presidente né di CdI né di CG ma sono un genitore e questo coordinamento è aperto a tutti i genitori che vogliono “partecipare”.

L’idea è nata dall’incontro nella rete di esperienze che vivevano di vita propria a partire dall’approvazione del bilancio preventivo delle scuole (chiamato in linguaggio tecnico Programma Annuale) che aveva messo in evidenza, agli occhi di chi sapeva vedere, la disastrosa situazione finanziaria delle scuole.

Ci siamo incontrati in piccolo gruppo e abbiamo deciso di lanciare un appello a tutte le scuole della provincia (sono 94) per provare a raccogliere forze, idee, informazioni, energie.

Abbiamo convocato con le poche forze che avevamo (tre-quattro scuole nella provincia) una riunione per il 28 febbraio che aveva per argomento “La Scuola Tagliata” invitando tutti i Presidenti dei Consigli di Istituto delle Scuole Statali di ogni ordine e grado di Modena e Provincia, tutti i Presidenti dei Comitati Genitori delle Scuole Statali di ogni ordine e grado di Modena e Provincia, tutti i Genitori.

La mattina del 28 erano presenti 27 scuole (istituzioni scolastiche) di ogni ordine e grado e tre avevano dichiarato l’adesione pur non riuscendo ad essere presenti.

Confortati dalla partecipazione e dalla ricca discussione di quel primo incontro abbiamo cominciato a fare progetti e a dispiegare l’energia che cominciava a passare dal potenziale al cinetico.

Intanto abbiamo dichiarato e comunicato al mondo la nascita del coordinamento provinciale. Poi abbiamo chiesto di incontrare la dott.ssa Testa della direzione finanziaria del MIUR (quella che ha firmato le note che hanno comunicato i tagli dei fondi supplenze e funzionamento). Fino ad allora il nostro provveditore (ora si chiama dirigente dell’USP, a proposito di semplificazione) ci aveva negato ogni possibilità in tal senso, ma poi per incanto ci scrive che si può fare. Ci siamo andati con giornali e televisioni e cartelli, eravamo solo in 5, ma sembravamo ad alta densità.

Da lì in avanti è stato un susseguirsi di incontri con vari esponenti istituzionali e politici, incontri in cui in modo monotono riportiamo la nostra piattaforma semplice semplice:

° ripianare i debiti pregressi con accredito dei residui attivi degli esercizi finanziari precedenti

° ridefinizione del budget per le supplenze 2009

° attribuzione degli interi importi necessari allo svolgimento degli esami di stato

° reperimento delle risorse relative alle spese di funzionamento 2009

° imputazione al MEF di tutte le supplenze

Intanto le scuole aderenti al Coordinamento sono diventate 44.

Il resto è storia di oggi, i CdI stanno approvando i conti consuntivi e noi abbiamo proposto un modello di mozione da approvare, una lettera da far circolare a tutti i genitori per decisione del CdI che informi della situazione di bilancio delle scuole, e una lettera ai DS in cui si chiede quanta scuola hanno perso i nostri figli a causa del taglio dei fondi delle supplenze.

Se vi può servire, la nostra storia è racchiusa in questo “baule pieno di …” che è un estratto del nostro archivio che io ho organizzato per voi per renderlo più fruibile.
I materiali sono già organizzati in cartelle tematiche in cui il titolo è già esplicativo del contenuto, ma ho provato comunque a presentarvele in modo succinto:

  1. Coordinamento della provincia di Modena:
    contiene i documenti del coordinamento dalle lettere di convocazione ai verbali ecc. C’è anche una sotto cartella stampa con gli articoli usciti sulla stampa relativamente alle azioni del Coord.
  2. Fare Rete: un modulo che facciamo compilare a ciascun genitore che decide di far parte del coordinamento; è un modulo a campi fissi in cui sono abilitate solo le parti relative alle possibili informazioni di chi aderisce; chi raccoglie le informazioni, se vuole intervenire sulla struttura e fare un copia e incolla dei dati, deve inserire una psw che è la parola scuola
  3. Dalle Scuole: contiene delle sotto cartelle, una per ogni scuola che ha approvato mozioni o documenti riguardanti la nostra azione; una sottocartella riguarda i documenti proposti dal coordinamento alle scuole
  4. Eventi: contiene i documenti di promozione degli eventi organizzati dal Coordinamento
  5. Norme: contiene le note ministeriali che tagliano le supplenze ma anche dei dossier utili per ragionare di scuola (10 anni di scuola statale) e il regolamento contabile delle scuole
  6. Interventi: i miei interventi in rete negli anni sulla questione dei contributi dei genitori, degli organi collegiali, del
  7. I Dirigenti Scolastici: contiene documenti, prese di posizione, azioni, relativi a Dirigenti Scolastici la situazione di bilancio delle istituzioni scolastiche
  8. USR: contiene documenti, prese di posizione, azioni, relativi a Uffici Scolastici Regionali
  9. Bilancio: un vademecum minimo su come si legge un bilancio contenente la spiegazione dettagliata dei vari modelli che lo costituiscono, il significato delle singole voci, a cosa si riferiscono ecc. ; c’è inoltre un interessante commento della FLC CGIL sulla situazione finanziaria della scuole

Buon lavoro

Francesco