Personal tools
You are here: Home 18 e non solo Napoli Napoli - Convitto Nazionale Vittorio Emanuele ii
Document Actions

Napoli - Convitto Nazionale Vittorio Emanuele ii

by Marco Donati last modified 2012-11-21 02:29

assemblea dei lavoratori

A seguito dell’incontro del personale docente ed educativo autoconvocatosi giovedì 8 novembre, si è riunita oggi 13 novembre 2012 l’assemblea dei lavoratori del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II di Napoli. L’assemblea prende atto che nell’istruzione si sono succeduti una serie di provvedimenti normativi che hanno creato costanti difficoltà di gestione e grave e grande sofferenza nella Scuola Pubblica:

  • articolo 64 della Legge Finanziaria del 2008

  • Riforma Gelmini

  • decreto Spending Review

  • decreto di legge 953 (ex Aprea)

tutti tesi a depauperare le già scarse risorse della scuola statale e quindi a depotenziare l’efficacia dell’istruzione e formazione degli studenti, dei giovani e delle future generazioni.

Il tentativo di proseguire per questa strada attraverso la proposta di aumento dell’orario di servizio dalle 18 alle 24 ore settimanali ha catalizzato la protesta del mondo della scuola, distraendo dagli altri provvedimenti che, se approvati, avrebbero conseguenze altrettanto devastanti poiché metterebbero in pericolo la tenuta del sistema istruzione-formazione, creando un grave pregiudizio per lo sviluppo e la crescita economica.

Su questa linea si colloca l’intenzione di ridurre le risorse destinate alla contrattazione d’Istituto FIS (retribuzione delle Funzioni Strumentali del personale docente, degli incarichi specifici del personale ATA, delle ore eccedenti per la sostituzione del personale docente assente, dell’indennità del lavoro notturno e festivo per gli educatori, delle ore eccedenti di pratica sportiva), e quella di finanziare il recupero degli scatti stipendiali bloccati a carico del MOF (Fondo per il Miglioramento dell’Offerta Formativa).

Sulla base di queste considerazioni, l’assemblea stabilisce la sospensione a tempo indeterminato:

  • della contrattazione d’Istituto;

  • delle attività aggiuntive non obbligatorie;

  • delle attività delle Funzioni Strumentali ;

  • delle attività extrascolastiche (scambi culturali, viaggi studio, viaggi d’Istruzione, uscite didattiche, cineforum, attività teatrali);

  • dell’adozione dei libri di testo;

  • delle attività previste per i progetti PON;

  • delle prove Invalsi;

  • delle attività di coordinatori e segretari di dipartimenti e consigli;

  • delle attività di responsabili di laboratori;

  • delle sostituzioni di personale assente.

I lavoratori auspicano che la diffusa reazione suscitata dalle recenti iniziative del governo diventi sempre più ampia, consapevole ed organizzata e contribuisca a rimettere al centro del dibattito politico l’avvenire della scuola italiana. Pertanto, l’assemblea del Convitto Nazionale decide di aderire al Coordinamento Docenti Napoli e di partecipare allo sviluppo delle iniziative che saranno intraprese sia a livello locale che a livello nazionale.

Napoli 13 novembre 2012

Seguono firme per adesione